Agrigento/ Da sequestrati a confiscati per mafia. Il tesoro artistico di Zappia passa allo Stato

E’ definitiva la confisca per mafia della casa-museo di Beniamino Gioiello Zappia a Cattolica Eraclea (Agrigento). Così come gli oltre 345 dipinti pregiati -tra i quali tele di Guttuso, De Chirico, Dalì¬, ma anche Sironi, Morandi, Campigli, De Pisis, Boldini e Guidi – e altri beni come 200 orologi antichi, pietre preziose, vasi, statue, bronzi e oggetti di antiquariato.