‘Ndrangheta, Licio Gelli e le stragi: schegge di destabilizzazione

di Antonella Beccaria per Il Fatto Quotidiano A quella riunione c’è un bell’uomo, sui 35 anni, aria distinta e occhiali griffati. Parla con accento anglosassone intercalando espressioni dialettali del sud e il suo ruolo è quello di “camera di passaggio della ‘ndrangheta e di cosa nostra a Milano“. È il 29 settembre 1991 e al santuario… Read More ‘Ndrangheta, Licio Gelli e le stragi: schegge di destabilizzazione