Mafia Capitale, una voce del Mondo di Mezzo: “La pax criminale a Roma è stata firmata prima di farsi prendere…”

  di Beatrice Nencha   “Articolo Quinto: chi c’ha i soldi ha vinto”. Nella sua lapidarietà, questa è una frase chiave che tornerà, sotto altre vesti, durante questo lungo colloquio/confronto – di cui qui riportiamo solo uno stralcio – con una fonte qualificata, addentro allo scivoloso confine della cosiddetta Terra di Mezzo, nonché profondo conoscitore… Read More Mafia Capitale, una voce del Mondo di Mezzo: “La pax criminale a Roma è stata firmata prima di farsi prendere…”

Mafia Capitale/ gli affari di Buzzi: “Il futuro che sognava? Rimpiazzare Cerroni”

di Beatrice Nencha   Il futuro che Salvatore Buzzi immaginava per sé, e per il suo impero della cooperazione, non era (o non solo) nella gestione del verde pubblico e nell’accoglienza degli immigrati. Settori dove pure era entrato in modo concorrenziale, riuscendo a competere a livello nazionale forte anche del suo ruolo all’interno del CnS… Read More Mafia Capitale/ gli affari di Buzzi: “Il futuro che sognava? Rimpiazzare Cerroni”

Mafia Capitale, lo sfogo di un imputato: “Accusati di mafiosità da quello Stato che da giovani volevamo sovvertire”

di Beatrice Nencha   Quando alle 15.50 di giovedì scorso le agenzie iniziano a battere freneticamente le prime richieste della Procura della Repubblica nei confronti dei 46 imputati del processo Mafia capitale, l’aula bunker di Rebibbia è già piombata in un silenzio spettrale, come mai finora in questi lunghi 16 mesi di udienze celebrate a… Read More Mafia Capitale, lo sfogo di un imputato: “Accusati di mafiosità da quello Stato che da giovani volevamo sovvertire”

Mafia Capitale, la Procura chiede 515 anni di carcere per i 46 imputati: “Buzzi e Carminati hanno lasciato nella P.A. la loro impronta digitale”

  di Beatrice Nencha   “Speriamo che il 2013 sia un anno pieno di monnezza, profughi, immigrati, sfollati, minori, piovoso così cresce l’erba da tagliare e magari qualche bufera di neve: evviva la cooperazione sociale” . Difficile dimenticare l’”sms della vergogna”, partito il 1 gennaio 2013 dal cellulare di Salvatore Buzzi, quale auspicio di buon… Read More Mafia Capitale, la Procura chiede 515 anni di carcere per i 46 imputati: “Buzzi e Carminati hanno lasciato nella P.A. la loro impronta digitale”

Mafia Capitale, “Il Nero” vs “Il Freddo”. Quando Carminati disse: “La Banda della Magliana è una cosa giornalistica”

  di Beatrice Nencha   Nel mezzo ci sono 46 imputati, ma fuori dall’Aula bunker di Rebibbia si affrontano ancora – come sempre – loro due soltanto. Due “residuati bellici” degli anni 70, per usare un’espressione cara al lessico “di strada” a cui ci ha abituati, nei due giorni di esame richiesti dalla sua difesa,… Read More Mafia Capitale, “Il Nero” vs “Il Freddo”. Quando Carminati disse: “La Banda della Magliana è una cosa giornalistica”

Mafia Capitale/ Carminati. “Noi fascisti degli anni 70 più onesti di questi politici”

  di Beatrice Nencha La 180esima udienza del processo Mafia capitale inizia con un incidente tecnico. Un guasto all’audio del servizio di videoconferenza predisposto dal carcere di Parma per l’esame di Massimo Carminati, che davanti alla folta platea del bunker di Rebibbia avvisa: “Se queste sono le condizioni in cui mi devo difendere, non parlo… Read More Mafia Capitale/ Carminati. “Noi fascisti degli anni 70 più onesti di questi politici”

Mafia Capitale/ Carminati racconta che la notte legge “Notte Criminale” e l’articolo sulla “tempesta perfetta” entra nella storia del processo

di Alessandro Ambrosini Era l’11 Settembre del 2014, quando in una panchina a Trastevere scrissi questo articolo per Fanpage, per poi riprenderlo su Notte Criminale. Articolo che divenne una premonizione visto che quasi tre mesi dopo, una telefonata di Francesco Piccinini, direttore di Fanpage, mi avvertì dell’arresto di Massimo Carminati. Un pezzo premonitore al punto… Read More Mafia Capitale/ Carminati racconta che la notte legge “Notte Criminale” e l’articolo sulla “tempesta perfetta” entra nella storia del processo