Esclusiva/ L’ultimo caffè di Diabolik

di Beatrice Nencha Il suo ultimo caffè Fabrizio Piscitelli l’ha sorseggiato in via Tiburtina, in un moderno open space che è oggi la sede aziendale di un personaggio molto noto alle cronache (giudiziarie e non) capitoline. Ma che, soprattutto negli ultimi due anni, è stato anche uno dei pochi a potersi fregiare, autenticamente come provano… Read More Esclusiva/ L’ultimo caffè di Diabolik

“Ho preso dieci anni senza che nessuno mi abbia mai domandato niente..”. Mafia Capitale vista da un condannato in attesa di sentenza

di Beatrice Nencha Alla fine del maxi-processo “Mafia Capitale”, in Appello Claudio Caldarelli si è visto infliggere, come altri suoi ex colleghi della cooperativa sociale “29 Giugno”, il famigerato articolo 416 bis del codice penale. Ovvero il reato di associazione mafiosa, con una condanna pensante a 9 anni e 4 mesi di reclusione. In attesa… Read More “Ho preso dieci anni senza che nessuno mi abbia mai domandato niente..”. Mafia Capitale vista da un condannato in attesa di sentenza

Perché Gaudenzi non può essere un (vero) sodale né “il Cassiere” di Massimo Carminati

di Beatrice Nencha Cosa lega il Fabio Gaudenzi in passamontagna (raffinata citazione di Diabolik) al Massimo Carminati di “Mafia capitale”? Siamo andati a spulciare nei verbali dei Ros tra i numerosi episodi e incontri del Nero, che dalla cella attende con ansia la pronuncia della Cassazione attesa il 16 ottobre, e abbiamo rintracciato due episodi… Read More Perché Gaudenzi non può essere un (vero) sodale né “il Cassiere” di Massimo Carminati

Nell’omicidio di Cinecittà la mala romana perde una torre. Roma è una scacchiera che brucia

di Alessandro Ambrosini Ogni omicidio a Roma non è mai solo un omicidio. E’ sempre qualcosa di diverso dai morti ammazzati nelle altre città “calde”. L’assassinio è sempre una mossa in una grande partita a scacchi. Con uomini veri, non figura di legno lavorate. Ci sono tutti i pezzi che si muovono, anche impercettibilmente: i… Read More Nell’omicidio di Cinecittà la mala romana perde una torre. Roma è una scacchiera che brucia

L’omicidio di Diabolik è la bomba o l’innesco? In autunno a Roma non cadranno solo foglie

di Alessandro Ambrosini Roma non sanguina. Roma “butta” sangue, quando i corpi senza vita rimangono sul selciato o sul terriccio di un parco. E il sangue, questa volta, non è solo quello di un uomo ma è quello del capo curva più famoso in Italia e all’estero: Fabrizio Piscitelli, per tutti gli ultras solo Diabolik,… Read More L’omicidio di Diabolik è la bomba o l’innesco? In autunno a Roma non cadranno solo foglie

La “madre di tutte le battaglie” per l’elezione del nuovo procuratore capo di Roma

di Beatrice Nencha L’hanno già soprannominata la “madre di tutte le battaglie”. Ovvero la lotta interna (a colpi di fascicoli ed esposti) che sta spaccando gli uffici apicali di Piazzale Clodio e il Consiglio Superiore della Magistratura  –  mentre è alle prese con l’elezione del nuovo procuratore capo di Roma al posto di Giuseppe Pignatone,… Read More La “madre di tutte le battaglie” per l’elezione del nuovo procuratore capo di Roma

Come i Casamonica si sono presi Roma

di Beatrice Nencha Tra fiumi di coca, estorsioni, strozzinaggio, il prestigio criminale dell’associazione si è cementato grazie ai rapporti con la Camorra e la Ndranghetra. Dagli esordi del patriarca Vittorio con Nicoletti ai legami con Carminati e Senese del “Mondo di Mezzo” “Il popolo deve avere paura quando sente il cognome dei Casamonica”. “Siamo sei… Read More Come i Casamonica si sono presi Roma