Gratteri si prepara al maxiprocesso, ma il gip non ha ancora deciso

di Tiziana Maiolo per Il Riformista La grancassa del maxiprocesso con mille partecipanti su un territorio di tremila metri quadri è sempre più roboante e viene annunciata ogni settimana almeno con un'intervista al procuratore Nicola Gratteri, che non soffre certo di crisi di astinenza Una sguaiataggine continuata che pare non turbare i sonni di quel Consiglio … Continua a leggere Gratteri si prepara al maxiprocesso, ma il gip non ha ancora deciso

“Ielo tiene per le palle il procuratore capo di Perugia”. La calunnia su cui (stranamente) nessuno indaga. Come mai tutto questo interesse attorno all’esposto di Fava al Csm?

di Beatrice Nencha Non c’è solo Luca Palamara, ma c’è anche la difesa dell’ex consigliere del Csm Luigi Spina (eletto anche lui da Unicost) a chiedere un confronto con il leader di Autonomia & Indipendenza, Piercamillo Davigo, per le indagini difensive sia nel procedimento disciplinare in corso a piazzale dei Marescialli, che  in quello penale … Continua a leggere “Ielo tiene per le palle il procuratore capo di Perugia”. La calunnia su cui (stranamente) nessuno indaga. Come mai tutto questo interesse attorno all’esposto di Fava al Csm?

Una querela, la “guerra di Calabria” e il paradigma della giustizia in Italia

di Alessandro Ambrosini Ci sono storie che sfuggono, molte volte, alla grande stampa. Storie che danno l’esatto metro di valutazione dello stato di salute del nostro Paese. Mentre prosegue, senza troppi clamori mediatici, il processo al “sistema Palamara”, la giustizia italiana si sta misurando su un terreno di “guerra” tra i più complessi e oscuri: … Continua a leggere Una querela, la “guerra di Calabria” e il paradigma della giustizia in Italia

Fenomenologia di Luca Palamara

di Beatrice Nencha Cos’altro si può aggiungere sul “caso Palamara” che non sia stato già detto e già “captato”? Probabilmente ancora molto, soprattutto se spostiamo il punto di vista. E lo deviamo dall’agenda di Luca Palamara a un contesto più ampio di legami e correnti che, se analizzati nel loro insieme, vanno a comporre degli … Continua a leggere Fenomenologia di Luca Palamara

L’affaire Novelli: “Se c’è stato dolo, è avvenuto al Mise”. L’accusa del senatore Lucidi

di Beatrice Nencha “Se c’è stato dolo, questo dolo si è consumato a Roma, il 22 dicembre 2016, negli uffici del Ministero dello Sviluppo Economico. Però bisogna fare una premessa: l’attacco è avvenuto ben prima. Ed è stato  pianificato, come spesso avviene in queste vicende legate al mondo del fallimentare”. Scandisce le parole il senatore … Continua a leggere L’affaire Novelli: “Se c’è stato dolo, è avvenuto al Mise”. L’accusa del senatore Lucidi

Il caso Lupacchini. La sentenza del Csm regala fiato al crimine organizzato. Si stappa champagne e si medita vendetta tra i vecchi e i nuovi clan / Seconda parte

di Alessandro Ambrosini C’è un antico proverbio arabo che recita: “Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani credendo di aver vinto. Ma i leoni rimangono leoni e i cani rimangono cani”. E’ quello che, metaforicamente e senza puntare il dito su nessuno in particolare, sta succedendo dopo il trasferimento dell’ex procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini. … Continua a leggere Il caso Lupacchini. La sentenza del Csm regala fiato al crimine organizzato. Si stappa champagne e si medita vendetta tra i vecchi e i nuovi clan / Seconda parte

“Grave il trasferimento immediato di Lupacchini”

da ilfattodicalabria.it Uno “scarno provvedimento” del ministero della Giustizia è stato trasmesso al procuratore Otello Lupacchini con il quale “gli è intimato di prendere immediatamente servizio a Torino, presso la Procura Generale, ove gli è chiesto di recarsi tra il 29 e il 31 gennaio”. Lo rende noto l’avvocato Ivano Iai, difensore del magistrato, affermando … Continua a leggere “Grave il trasferimento immediato di Lupacchini”

Il caso Lupacchini. Quando la verità è una colpa/ Prima parte

di Alessandro Ambrosini Il delitto perfetto esiste, nella forma. Non erano ancora le diciotto di ieri sera quando la Giustizia è stata assassinata da chi dovrebbe servirla e garantirla. Ieri, senza dubbio, è stato creato un precedente pericoloso: la verità è una colpa. La sentenza La sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura ha trasferito … Continua a leggere Il caso Lupacchini. Quando la verità è una colpa/ Prima parte

Catanzaro/ Tentata estorsione con metodi mafiosi, a giudizio due preti

La Dda di Catanzaro ha chiesto al gup distrettuale il rinvio a giudizio nei confronti di due sacerdoti del Vibonese - Graziano Maccarone, 41 anni, segretario particolare del vescovo di Mileto, e Nicola De Luca, 40 anni, di Rombiolo, reggente della Chiesa Madonna del Rosario di Tropea -per il reato di tentata estorsione aggravata dalle modalita’ mafiose. La storia I fatti … Continua a leggere Catanzaro/ Tentata estorsione con metodi mafiosi, a giudizio due preti

Da Catanzaro a Reggio Calabria. Il “sistema Scampia” della cocaina porta in carcere 52 persone

  L’organizzazione criminale smantellata a Catanzaro con l’operazione "Passo del Salto" da Polizia e Carabinieri con 52 arresti, si riforniva di droga attraverso una serie di fornitori legate alle cosche della ’ndrangheta di Bovalino, San Luca e Ardore, centri della fascia ionica reggina. I particolari emergono dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Federico Zampaoli, su richiesta della Procura della Repubblica di … Continua a leggere Da Catanzaro a Reggio Calabria. Il “sistema Scampia” della cocaina porta in carcere 52 persone