Giurò la morte di Maniero. Esce oggi il suo ex “braccio armato”, Antonio Pandolfo

di Alessandro Ambrosini E’ entrato in carcere a trentanove anni, con una sfilza di reati e una condanna a venticinque anni di prigione con l’aggravante dell’associazione mafiosa. Oggi, dopo aver scontato la pena, torna a essere un libero cittadino, il “braccio armato” di Felice Maniero: Antonio Pandolfo. Una vita vissuta tra rapine, droga, gioco d’azzardo,… Read More Giurò la morte di Maniero. Esce oggi il suo ex “braccio armato”, Antonio Pandolfo

Pietro Catalani: “Con Mafia Capitale abbiamo sbagliato ma abbiamo aperto una nuova strada. In Appello, sì al patteggiamento per gli imputati”

di Beatrice Nencha “Io personalmente ho commesso degli errori, non c’è ombra di dubbio”. Parola di Pietro Maria Catalani, sostituto procuratore generale nell’Appello del maxi-processo “Mondo di Mezzo” (ex Mafia Capitale). Eppure per l’avvocato Giosué Bruno Naso, già difensore storico di Massimo Carminati, la colpa della “débacle” nel secondo grado di giudizio è da attribuire… Read More Pietro Catalani: “Con Mafia Capitale abbiamo sbagliato ma abbiamo aperto una nuova strada. In Appello, sì al patteggiamento per gli imputati”

Paradossi del Mondo Di Mezzo: Niente più “mafiosi”, solo “semplici” criminali. Chi torna a dormire a casa, mentre i politici vanno in galera

di Beatrice Nencha Non (c’)era “Mafia” (nella) Capitale. E per chi è stato all’epoca protagonista – nomi del calibro di Massimo Carminati, Riccardo Brugia, Salvatore Buzzi, Roberto Lacopo, Matteo Calvio e altri 17 imputati riconosciuti “sodali” a vario titolo dell’associazione – della maxi-inchiesta che nel dicembre 2014 terremotò la Capitale, non si potrà più usare… Read More Paradossi del Mondo Di Mezzo: Niente più “mafiosi”, solo “semplici” criminali. Chi torna a dormire a casa, mentre i politici vanno in galera

Per Maniero non si aprono le porte del carcere. Rigettata la richiesta di scarcerazione

di Alessandro Ambrosini Felice Maniero rimane in carcere. E’ questa la notizia riportata dal Giornale di Brescia circa la decisione del gip Luca Tringali davanti alla richiesta di scarcerazione fatta dall’avvocato Luca Broli, difensore dell’ex boss della Mala del Brenta. La denuncia d’ufficio che ha portato all’arresto di Maniero consiste nel reato di maltrattamenti verso… Read More Per Maniero non si aprono le porte del carcere. Rigettata la richiesta di scarcerazione

Mondo di mezzo/ Dodici dicembre 2012, il giorno della morte di “Mafia Capitale”(prima parte)

di Alessandro Ambrosini E’ Il 12 dicembre 2012. In edicola esce il numero dell’Espresso con una copertina da prendere e conservare. Un titolo roboante: I quattro re di Roma. La firma dell’articolo è di Lirio Abbate, un giornalista che di mafia se ne intende perché combattuta e subita, poiché vive da anni sotto scorta. I… Read More Mondo di mezzo/ Dodici dicembre 2012, il giorno della morte di “Mafia Capitale”(prima parte)

” Solo insulti e qualche schiaffo”. Così Maniero davanti al giudice. L’avvocato teme un giudizio non oggettivo

Ha risposto a tutte le domande del gip Felice Maniero, in carcere da venerdì con l’accusa di maltrattamenti sulla compagna. L’ex boss del Brenta ha ammesso di aver insultato la compagna, ma solo in poche occasioni nel periodo in contestazione tra ottobre 2016 e maggio 2019, negando di aver mai usato violenza fisica se non… Read More ” Solo insulti e qualche schiaffo”. Così Maniero davanti al giudice. L’avvocato teme un giudizio non oggettivo