Le rotte di Massimo Carminati, da Corso Francia al Vaticano

di Beatrice Nencha

Il “Mondo di Mezzo” di Massimo Carminati si può navigare seguendo delle rotte, che spaziano dal Vaticano ai Servizi segreti, deviando per piazzale Clodio e annidandosi in centri di potere che spaziano dal Campidoglio a Finmeccanica. Azienda strategica legata a doppio filo alla nostra intelligence e ribattezzata, ai tempi dello scandalo, “il bancomat della politica”.

Dalla frequentazione con questi centri di potere nasce la “seconda vita” del Nero, ormai distante anni luce dagli ex “pezzenti” (un tempo forse amici) della Banda della Magliana, ridotti ad archeologia criminale. Ma da qui nasce, contemporaneamente, la rovina di Carminati. Un filo rosso che fa ricostruire a un uomo vicinissimo al “Re” un’altra storia, e un altro epilogo, nel destino toccato all’ex esponente dei Nar. Considerato non più il protagonista ma il “martire” di un Sistema che, per decenni, si sarebbe servito dei suoi servigi per far girare milioni di euro di provenienza illecita .

Nei misteri e nei delitti più eclatanti di questo Paese, il nome di Massimo Carminati ricorre spesso, al di là delle assoluzioni e delle condanne giudiziarie, per evocare qualcosa di indicibile. Un patto mefistofelico tra lo Stato e la criminalità, che si coprirebbero a vicenda. Sembra una trama da fiction, lo è diventata. Ma ad oggi, persino nell’Aula bunker di Rebibbia dove il Cecato è stato condannato in Appello a 14 anni per associazione mafiosa, nessuno ha potuto o voluto confermare questo teorema. Non l’ha fatto Marco Minniti, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Sicurezza nazionale., che anzi ha smentito di aver mai appreso, persino per il passato, l’esistenza di simili contatti: “Dall’istruttoria condotta con la nostra Intelligence, escludo che Massimo Carminati abbia avuto nel tempo, o abbia oggi, rapporti con i Servizi segreti italiani” ha dichiarato davanti alla Corte, che pure lo incalzava.

A sorpresa, a parlare apertamente di questi rapporti, oggi è un imprenditore – accusato dalla Procura di Roma di pesanti reati come concorso in bancarotta fraudolenta, riciclaggio e truffa allo Stato – molto vicino al Nero: Gianluca Ius. Lo incontriamo negli uffici della sua azienda in via Tiburtina. Poco distante da un altro baricentro dell’indagine “Terra di Mezzo”, la sede della Cooperativa “29 Giugno” di via Pomona, dove Carminati era diventato di casa. Con il fine di penetrare, ancora una volta, nel cuore delle istituzioni. Stavolta quelle romane, sotto la giunta “nera” guidata dall’ex sindaco Gianni Alemanno e con l’aiuto dell’imprenditore “rosso” Salvatore Buzzi. Perché i soldi non hanno odore ma nemmeno colore e muovono tutto. Da Corso Francia alla Tiburtina, fino alle mura sacre del Vaticano, il potere oscuro di Carminati si muove a suo agio. Confondendosi col nero di altre vesti, alcuni protagonisti del Mondo di Mezzo frequentano senza timore alcuno i circoli più esclusivi della capitale: siano quelli Oltretevere, dove si può arrivare a incontrare personalità come l’ex potentissimo Segretario di Stato Angelo Sodano e il suo braccio destro finito allo Ior, monsignor Piero Pioppi; siano i club privati dei Parioli dove si ritrova il generone romano. E dove a bordo campo, tra una partita di calcetto e l’altra con il gotha della classe politica italiana, si intessono potenti amicizie con deputati, capi di aziende e futuri ministri. E si cementano alleanze che vanno ben oltre il parterre delle vecchie frequentazioni tra camerati. Quello fa parte di un Mondo che il Nero ha appaltato ormai ad altri. Questa, invece, è la sua seconda vita. Dove chi comanda – così si racconta – gli ha consentito di dettare a lungo il gioco.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...