Mafia Capitale/ Carminati. “Noi fascisti degli anni 70 più onesti di questi politici”

 

di Beatrice Nencha

2017-03-30_145423La 180esima udienza del processo Mafia capitale inizia con un incidente tecnico. Un guasto all’audio del servizio di videoconferenza predisposto dal carcere di Parma per l’esame di Massimo Carminati, che davanti alla folta platea del bunker di Rebibbia avvisa: “Se queste sono le condizioni in cui mi devo difendere, non parlo proprio. E’ la prima volta che lo faccio, e solo perché mi hanno pressato i miei legali”.

Il suo avvocato, Ippolita Naso, anticipa una indicazione di metodo: “Questo sarà un esame limitato, nella misura in cui è stato limitato il diritto alla difesa del mio assistito in regime di 41 bis. Carminati è il principale imputato di questo processo ed è quello che si è potuto difendere di meno, pur non avendo mai riportato condanne per reati di mafia. Per questo, e non per paura, ad alcune domande della Procura (previste nel controesame di oggi, ndr), lo inviterò a non rispondere”.

A guasto risolto, quello che si dipanerà per tutta l’udienza è un racconto, concitato, in cui il  “Nero” – “E basta con questi nomignoli: “Il Nero”, “Er Cecato”, “Il Samurai”: quando sono arrivato in cooperativa da Buzzi, qualcuno ha creduto che si fosse presentato Scamarcio! Tutti mi prendono per il culo.. quando è uscito il libro “Suburra”, mi hanno pure regalato una finta katana, la spada dei samurai, che serviva a sfilettare i tonni” – fa di tutto per allontanare da sé lo spettro dei principali capi di imputazione: l’associazione mafiosa, i rapporti con altri esponenti della mala come Senese e i Casamonica, le minacce a Riccardo Mancini (“quello pesa cento chili, io 70, me menava lui semmai”), le estorsioni e, soprattutto, il traffico di stupefacenti. Di cui lo accusa uno dei super pentiti dell’inchiesta: “La droga l’ho sempre disprezzata, ma pare che a suggerire a Grilli di citarmi sia stato l’avvocato di Abbatino”.

2017-03-30_145455Infondata anche la ricostruzione, fatta da Buzzi nel suo maxi-esame in Aula, di aver distribuito tangenti ai politici: “Ma se avessero affidato dei soldi a me per Finmeccanica dove non sono mai stato indagato, erano pazzi. Sarei scappato col malloppo”.  Come respinge i legami con i politici di destra, a partire dall’ex sindaco di Roma, anche lui a processo: “Noi fascisti degli anni ’70 abbiamo scelto di stare sulla strada, mentre Alemanno ha scelto di percorrere la strada istituzionale. Quei tuffatori del Comune ci hanno rubato i soldi. Se avessi saputo che non ci pagavano il campo nomadi, sarei andato di corsa da Alemanno e Lucarelli, ma per sfondargli la porta a calci. Questa è la prova che non li conoscevo. Noi del “mondo di sotto”, c’abbiamo tre comandamenti ma li rispettiamo. I signori del “mondo di sopra”, ne hanno dieci e non ne rispettano uno. Noi siamo onesti, e chi lavora lo paghiamo”.

2017-03-30_145756Mentre si infervora sui politici, Buzzi in video collegamento da Tolmezzo annuisce e sorride. “E’ stato un onore conoscere Salvatore, anche se non condivido la sua recente scelta. Deve essergli costato caro tagliare i ponti con tutti. Io non farò alcuna chiamata in correo, se non per chi mi ha accusato”. E se per Carminati “persino i siti internet sapevano da tempo che a Roma c’era una grossa indagine che mi riguardava, il mio arresto fu anticipato da Ambrosini, il direttore di un sito che leggo la notte ”, non nasconde la sua avversione alla categoria il suo storico difensore, l’avvocato Giosué Bruno Naso, che a udienza non ancora aperta definisce i giornalisti “una massa di cialtroni asserviti al potere”.  E prima che da Parma si spenga il collegamento video,  Carminati si scusa con il tribunale – “signor Presidente, mi perdoni per il mio linguaggio scurrile da strada” – e lancia la palla, forse quella più decisiva della sua vita, nel campo a lui ostile della Procura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...