Olbia/ Una lite tra fratelli finisce con un tentato omicidio e l’arresto del “pistolero”

2013-10-21_093747Nella tarda serata di ieri, il 112 ha ricevuto una chiamata dal Pronto Soccorso perché poco prima un giovane apparentemente colpito da quattro colpi di arma da fuoco era giunto accompagnato da un parente. Arrivati immediatamente sul posto insieme alla pattuglia del locale Commissariato di P.S. i Carabinieri hanno verificato che si trattava di un giovane di Olbia, G. R. cl 89, con precedenti di polizia, ferito da dei colpi di pistola alla schiena che erano usciti dalla parte davanti.

Le indagini del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale Carabinieri di Olbia hanno consentito di verificare in breve tempo che la sparatoria era avvenuta poco prima ad Olbia in un terreno di via Grosseto, dove G. R. ed il fratello Paolo Ruggero, cl 84, incensurato, avevano avuto una lite per futili motivi a seguito della quale Paolo ha estratto una pistola ed ha sparato un colpo di pistola alla schiena al fratello. Considerata la posizione della vittima, i fori individuati sono quattro, ma la dinamica non è risultata immediatamente chiara perché il colpo esploso è stato uno solo e, non avendo trovato nel suo percorso parti dure, è entrato dalla schiena, è uscito dal torace, rientrato dalla spalla ed uscito nuovamente dall’omero.

I rilievi effettuati hanno permesso di rinvenire una pistola Glock 22 IT cal. 40, regolarmente detenuta ed utilizzata per la sparatoria. A riprova della ricostruzione sul posto è stato trovato un bossolo, nonché gli altri proiettili non ancora utilizzati. I due abitano presso la casa del padre e la lite era avvenuta in un terreno nei pressi dell’abitazione. Uditi i colpi di arma da fuoco, lo zio di G. R. è sceso e lo ha accompagnato al Pronto Soccorso, mentre Paolo si era allontanato probabilmente in un primo tentativo di fuga a cui ha rinunciato perché durante la lite si era lussato la spalla sinistra ed a causa del forte dolore ha raggiunto un amico a cui ha chiesto di essere accompagnato in Ospedale, motivo per cui successivamente è stato trovato direttamente presso il Pronto Soccorso. Paolo Ruggero è stato dichiarato in arresto, trattenuto presso le camere di sicurezza dei Carabinieri di Olbia. Successivamente è stato accompagnato presso il carcere di Sassari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed in attesa della direttissima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...