Messina/ Si apre il carcere per il killer di Antonino Stracuzzi. L’omicidio che diede il via a una faida tra clan messinesi

2016-06-10_122729I poliziotti della Squadra Mobile di Messina hanno eseguito oggi l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, a carico di Antonino Romano, 63 anni, messinese. L’uomo deve scontare 18 anni e 8 mesi di carcere per omicidio in concorso, con l’aggravante del metodo o della modalita’ mafiosa, ai danni di Antonino Stracuzzi.

La vittima fu uccisa nel tardo pomeriggio del 14 ottobre del 1992, a Villa Lina, a Giostra, davanti alla chiesa di San Matteo, raggiunto da colpi di pistola calibro 357 Magnum e 7.65 parabellum, mentre era a bordo della sua automobile, una Fiat Croma grigia. All’epoca l’omicidio di Stracuzzi rappresento’ l’apertura di una fase nuova, forse ancora piu’ cruenta, degli scontri tra clan mafiosi che insanguinavano il territorio cittadino. Il delitto era stato uno degli episodi al centro del maxiprocesso dell’operazione antimafia “Peloritana 2”. Nel 2005 le indagini furono riaperte sulla scorta delle dichiarazioni di due nuovi collaboratori di giustizia, il messinese Nicola Galletta ed il catanese Maurizio
Cesare Toscano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...