Malpensa/ Dall’Uganda all’Italia via Qatar con ovuli di eroina. Sgominata organizzazione nigeriana

2016-06-07_142700I militari della Gdf di Varese hanno arrestato tre cittadini nigeriani che avevano pianificato
un’importazione di sostanza stupefacente da Entebbe (Uganda) via Doha (Qatar). L’attività è scaturita da un fermo operato a Malpensa lo scorso 15 maggio nei confronti di una cittadina nigeriana, che occultava all’interno delle cavità endoaddominali ben 90 ovuli di
sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo di grammi 1.200.

L’esame del telefono in uso all’arrestata, nonché l’analisi di diversi riferimenti rinvenuti all’interno di alcuni dei più famosi social network, ha consentito agli inquirenti di individuare altri due soggetti di nazionalità nigeriana, residenti rispettivamente a Torino
e a Vicenza. Le informazioni acquisite grazie all’attività di intercettazione delle utenze telefoniche in uso ai due cittadini nigeriani, unitamente a quelle presenti all’interno delle banche dati delle forze di Polizia, nonché le diverse attività di osservazione e pedinamento svolte da militari del Reparto, hanno permesso di individuare un terzo soggetto, una donna, anch’essa di nazionalità nigeriana, che era stata assoldata per compiere un’ulteriore importazione di stupefacente.

Individuata la donna, i militari hanno allertato i colleghi presenti nello scalo di Fiumicino dove sarebbe arrivata la cittadina nigeriana di quarant’anni, A.C.. Una volta giunta presso lo scalo romano la donna è stata sottoposta ad esami clinici dai quali sono emersi corpi
estranei. Quindi è stata arrestata con l’accusa di traffico internazionale di sostanza stupefacenti.

Contemporaneamente diverse pattuglie composte da militari di Malpensa, hanno arrestato U.D.A., di 36 anni, residente a Torino e A.Z.F., di 39 anni, residente a Vicenza. I due, secondo gli inquirenti, sarebbero i ’finanziatori’ dell’importazione delle sostanze stupefacenti trasportate ’in corpore’ dalla cittadina nigeriana arrestata a Fiumicino e dall’altra cittadina arrestata in data 15 maggio 2016 a Malpensa.

Nel corso delle due distinte operazioni di polizia sono stati trovati, in seguito a perquisizioni locali, ulteriori 200 grammi di sostanza stupefacente (un ’mix’ di cocaina, eroina e metanfetamine), 200 grammi di sostanze ’da taglio’ nonché oltre 3.000 euro in contanti probabile provento di pregresse attività illecite. Ulteriori indagini sono tuttora in corso, per riuscire ad identificare il ’capo’ dell’organizzazione, il quale pianificherebbe tutte le importazioni di sostanza stupefacenti provenienti dall’ Uganda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...