Palermo/Giro di chiave per due mandamenti mafiosi, più di trenta arresti

e6d68c8ce10e83ea4f336d375821de71_MOperazione antimafia a Palermo. I carabinieri stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Palermo su richiesta della Procura Distrettuale, nei confronti di 33 persone, accusate a vario titolo di associazione di tipo mafioso, nonché dei delitti di estorsione, rapina, furto, illecita detenzione di armi, intestazione fittizia di beni e trasferimento fraudolento di valori aggravati dal metodo mafioso. Contestualmente si stanno ponendo sotto sequestro preventivo imprese riconducibili ai clan mafiosi.

L’operazione, frutto di una manovra investigativa sviluppata dalla Compagnia Carabinieri di Termini Imerese nei confronti dei mandamenti di Trabia e San Mauro Castelverde, ha consentito di avere cognizione degli assetti di vertice delle diverse articolazioni di Cosa Nostra, nonché delle interlocuzioni con gli esponenti do vertice delle famiglie limitrofe. Sono stati, inoltre, documentati numerosi reati fine espressione della capacità di intimidazione e controllo del territorio delle compagini mafiose oggetto di indagine.

Per intimidire il sindaco di Cerda e costringerlo a scendere a patti con l’organizzazione non
esitarono a bruciare tre sue auto parcheggiate sotto casa. “Ci dobbiamo prendere il paese nelle mani” ripetevano al telefono i boss mafiosi, ignari di essere intercettati dai carabinieri. E’ quanto emerge dall’inchiesta .
Le indagini hanno accertato che quattro anni fa i padrini riuscirono a far dimettere il sindaco di Cerda, Andrea Mendola, che non si era voluto piegare alle mire dei clan. Dopo
l’incendio delle auto, avvenuto il 30 ottobre 2012, Mendola chiese aiuto e poi presento’ le dimissioni denunciando di “essere stato lasciato solo”. Le indagini della Procura di Palermo e dei carabinieri hanno confermato che dietro a quella pesante intimidazione c’era la mano di Cosa nostra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...